IL FFF-FLUVIONE FILM FESTIVAL dal 2010 ha l’obiettivo di valorizzare, promuovere e divulgare il cortometraggio come forma espressiva particolarmente valida e attuale a livello sociale e culturale in grado di descrivere i molteplici aspetti di un territorio e favorire i progetti che esprimano libertà creativa, originalità stilistica, capacità innovativa e sperimentale. Il festival si svolge prevalentemente nella stagione estiva e si articola in più sezioni, ognuna con un premio specifico.

Precursore del FFF è il Fluvione Corto Festival che nasce su iniziativa del direttore culturale di Omaggio al Paesaggio Guido Ianni e di Letizia Bellabarba, per nove anni volto e anima della rassegna di cinema breve ed itinerante, che si sposta dal territorio del Fluvione ai comuni limitrofi.

Nel 2019 e 2020 promotori del festival sono l’associazione Area 54 e l’Ecomuseo del Monte Ceresa con l’introduzione della sezione Appennino DOC, rassegna di documentari che hanno come obiettivo prevalente la valorizzazione del territorio delle Marche del Sud e delle sue aree interne.

Nel 2021 il Festival è a cura dell’associazione culturale Educ-arte, che rimodella il concorso introducendo nuove ed importanti sezioni ed un premio speciale alla memoria dell’antropologa Marta Iannetti.
Il FFF si arricchisce anche di uno spazio web proprio per una comunicazione più efficae e l’iscrizione diretta al concorso tramite un form specifico.

Direttori artistici del FFF-FLUVIONE FILM FESTIVAL sono il regista di teatro e cinema nonché attore ed autore Francesco Eleuteri e lo scrittore e sceneggiatore Pietro Albino Di Pasquale.